martedì 18 marzo 2014

Gli authorship snippet in google hanno subito un ulteriore taglio

Con il mese di marzo del 2014 sembra che gli authorship markup snippet visualizzati da google tra i risultati delle ricerche abbiano subito un ulteriore taglio.

Fonte mozcast.com 


Ci siamo già occupati dell’argomento:

Si tratta evidentemente di una precisa scelta del colosso californiano che intende sempre più premiare solamente gli autori che appaiono più credibili, ovvero solamente quelli che raccolgono consensi social.
Ovviamente è google+ a determinare la maggior parte del rumore di fondo, anche se altri social come facebook, twitter e pinterest sembrano coinvolti nel fenomeno.

Poco per volta vengono scremati gli autori a basso trust, lasciando in evidenza solamente quelli realmente seguiti ed apprezzati.

Credo che nei prossimi mesi sarà molto importante cercare di migliorare il proprio author trust, alzando il numero dei propri fans, ovvero di coloro che apprezzano i nostri scritti.

Sono convinto che giochi un ruolo molto importante il tenere un blog ed aggiornarlo frequentemente con contenuti ricchi di sostanza.

Diventare blogger è quindi molto importante per aumentare la propria credibilità social; se poi il blog è un blogspot, sotto il diretto controllo di google, ancora meglio.

Far apparire il proprio authorship markup nelle pagine dei risultati ricerca di google sarà un obiettivo sempre più difficile non solo da raggiungere ma anche da mantenere.

Dichiararsi autore di pagine dal contenuto meramente commerciale può produrre risultati negativi, mentre il farlo su pagine che mirano alla pura divulgazione di idee può essere vincente.

Ciò non solo per quel che riguarda la singola pagina, ma anche per quel che riguarda il “tema” del sito: il mio author snipper avrà molta più probabilità di uscire negli articoli pubblicati sul mio blog che nelle pagine, ancorché divulgative, pubblicate sul sito della mia azienda (Infonetsrl).

Ecco l’esempio di una serp inevitabilmente piena di facce: “cosa sono gli authorship markup snippet di google” restituisce pagine molto spesso associate ad un autore, ed i primi, inevitabilmente hanno la propria fotografia associata allo snippet.
Far emergere la propria foto tra le tante immagini può essere talvolta necessario e vincente: io ho scelto di inserire la mia foto in un bollo tondo ed ho un cappellino rosso!