lunedì 23 ottobre 2017

Flash mob di Torre Presidente

La marcia sul consiglio comunale

 Piacenza 23 ottobre ventidiciassette
[comunicato Stampa #TorrePresidente]

Oggi il candidato Bionico Stefano torre, accompagnato da un manipolo di prodi sostenitori in tuba, ha compiuto una marcia sul consiglio comunale di Piacenza.
Il gruppo è partito dalla sede del movimento politico fondato da Torre, in via Roma, per raggiungere piazza duomo e proseguire attraverso via venti settembre fino a piazza cavalli ed entrare nel palazzo del Comune.



Torre ed i suoi sostenitori sono immediatamente diventati il centro dell’attenzione da parte di tutti i media presenti, e sono stati sottoposti ad una tambureggiante serie di domande da parte dei giornalisti presenti.

Dopo essere entrati ordinatamente ed in silenzio nello spazio riservato al pubblico, l’uomo bionico ed i suoi sostenitori sono stati impediti a riprendere ciò che accadeva dal presidente del consiglio comunale che, sua sponte, ha richiamato uno dei ragazzi in cilindro che stava eseguendo riprese audio/video.

Torre ha annunciato la sua candidatura a presidente del consiglio, una sfida improba che il candidato bionico ha deciso di intraprendere perché:
“Cari italiani e care italiane, e con viva e vibrante soddisfazione che … annuntio vobis gaudium magnum … mi candido!
Mi candido presidente perché sono stufo di vedere sempre le stesse facce in parlamento e di sentire dire sempre le stesse cose!
Soprattutto mi sono stufato delle loro promesse frivole e piene di stoltezza.
Così ho deciso do scendere in campo e di proporre finalmente un programma serio, lungimirante e visionario.
Un programma che farà di nuovo grande l’Italia che, è bene ricordarlo, è stata ben più grande dell’Almerica del marito della mia amica Melania, … Donald Trump.

1.Realizzare un Vulcano a Milano.
L’intento è quello di fare in modo che il paesaggio di Milano assomigli a quello di Napoli.
2.Introdurre l’istituto del matrimonio a tempo determinato
Tre anni rinnovabile tacitamente, in modo da evitare di dover fare pratiche per il divorzio.
3.IUS SOLI: Estendere il diritto di cittadinanza a chiunque
Con l’obiettivo di arrivare a 7 miliardi di italiani entro il 2020 ed abbassare il debito pubblico pro capite a 300 euro.
4.Staccare Rimini dall’Italia e fare il golfo di Cesena
Per poter arrivare con gli incrociatori lanciamissili davanti a San Marino, al quale verrà dichiarata guerra!
5.Trasformare la provincia di Lodi in un lago salato
Per dare un mare a Milano e migliorare la sua somiglianza con Napoli.
6.Concedere l’indipendenza a Parma
Per poterle, successivamente, dichiarare guerra.
7.Asfaltare il canal grande a Venezia.
Per introdurre il vaporetto a ruote.
8.Cambiare il nome di Bergamo in Atalanta.
Così i giornalisti sportivi smetteranno di fare confusione.

Mi sostengono molti amici, tra i quali il solito Valdimir Putin, Kim Jong Un, mia cugina Elisabetta e Nikos Anastasiadīs presidente cipriota.



Mi preme far presente che Cuciani, de la Zanzara, è un mentitore voltagabbana, lestofante fellone, reo di brigantaggio, vipera comunista, anarchico e fascista, anzi cattocomunista, perché non mi ha pagato la cena.

Seguite il canale you tube per rimanere informati e sapere quando riconquisteremo Fiume.
Dio benedica l’Italia.”

Firmato TORRE


Nessun commento:

Posta un commento