giovedì 10 aprile 2014

★ Negative seo : Le penalizzazioni Site wide link

Le penalizzazioni Site wide link

L’utilizzo di site wide link è un errore che commettono quasi tutte le web agency che, inserendo il link alla propria home page in tutte le pagine dei siti che costruiscono, finiscono di fatto col fare negative seo a se stesse.

In questo articolo affronteremo il problema dal punto di vista di una web agency che vuole posizionare il proprio sito su google.
Si definiscono site wide (wide il inglese significa esteso o anche intero) tutti i link che sono ripetuti in tutte o quasi le pagine di un sito.

Sono per esempio i link inseriti sulla spalla o nel piede della pagina, tipicamente i bannerini.
Il site wide link è considerato tossico, pur con un fattore di tossicità basso, ed è tanto più pericoloso quanto più grande è il sito sul quale è inserito.
Sulla pericolosità dei site wide link non esistono giudizi univoci, rimane tuttavia la constatazione che, quantomeno, non producano effetti benefici al sito che li riceve.

Quindi non è il sito che li contiene a correre rischi di penalizzazione ma il sito al quale puntano.
Se è forse esagerato parlare di penalizzazioni determinate dai link site wide (ma sembra che google si esponga spesso al negative seo) possiamo comunque affermare con certezza che non producano effetti sul trust e sul posizionamento di un sito.

Se nella nostra link building dovessero comparire dei link site wide, questi sarebbero segnalati come tossici dalla maggior parte dei tool di controllo, ed in qualche modo andrebbero eliminati.

I site wide link fanno PR ovvero contribuiscono in modo elevato a determinare il page rank del nostro sito internet. Eliminarli, quindi, determinerà un abbassamento del PR della pagina alla puntano. Sappiamo però che il Page Rank non è più un fattore importante nel determinare il posizionamento di una pagina, quindi non dobbiamo avere remore nel tagliare link tossici o potenzialmente tossici, anche se ciò dovesse determinare la perdita di Page Rank.

Ma inserire un link alla propria home page nei siti che vengono prodotti, è un aspetto molto importante per la visibilità di un brand, soprattutto se è quello di chi ha realizzato il sito. Eliminare quindi il classico bottone credits o powered by dal piede pagina dei siti non è la strada giusta per risolvere il problema delle penalizzazioni da site wide link.

Come difendersi dal site wide
Nel sito che ospita il site wide link ogni pagina avrà un Page Rank interno determinato sostanzialmente dal numero di link interni ricevuti.

Quindi sarà normalmente la home page a possedere il più alto PR interno e normalmente sarà la pagina cin più trust e con il Page Rank assoluto più elevato. Su questa è opportuno mantenere il link verso la nostra home page, pur normalmente essendo la pagina “fuori tema” rispetto ai contenuti del nostro sito.

Su tutte le altre pagine inseriamo il link ad una pagina anti site wide che creeremo appositamente sul sito. Questa sarà una pagina che acquisirà un Page Rank interno secondo solo alla home page e che potremo manipolare a piacimento in modo da renderla conforme al tema del nostro sito.

Per una web agency sarà una pagina nella quale verranno enumerate le capacità di sviluppo web, magari partendo da una descrizione delle caratteristiche tecniche del sito ospitante.

I link al sito della web agency saranno inseriti nella pagina anti site wide, che essendo una pagina interna al sito ospitante, non correrà alcun rischio di penalizzazione da site wide e che restituirà in modo pulito ed efficace i link in essa contenuti.

I contenuti testuali della pagina anti site wide potranno essere modulati in modo da enfatizzare talune stringhe chiave che si riverbereranno sulla nostra home page in modo diretto.
Se abbiamo molti siti che contengono site wide link, adottiamo l’accorgimento di creare pagine anti site wide sufficientemente diverse tra loro da non generare problemi ai filtri anti duplicazione. Cerchiamo di mantenere almeno un 50% del testo in esse contenuto (comprensivo di quello presente nel loro layout) che sia unico ed originale.

In questo modo otterremo una serie di vantaggi:
  • I link dalla home page essendo l’unico ricevuto avrà effetti positivi sul nostro PR e sulla nostra linkbuilding.
  •  La pagina anti site wide avrà un PR interno altissimo e che potrà trasferire al nostro sito completo del suo trust rank poiché perfettamente a tema con la pagina di atterraggio.
  • Il nostro brand rimarrà evidente ovunque sul sito ospitante.
  • Giocandosi bene la pagina anti site wide sarà possibile spingere termini di ricerca interessanti ed altrimenti difficili da posizionare

se il sito ospite non è sotto il vostro controllo conviene fare il disavow.

il disavow
Se non avete il controllo del sito che produce i sitewide link potete fare una richiesta di disavov a google del sito incriminato.
il tool messo a disposizione da google è inserito nel webmaster tool (difficilmente rintracciabile)
Questa è una funzione avanzata e deve essere utilizzata con cautela. Se utilizzata in modo scorretto, questa funzione potrebbe incidere sul rendimento del tuo sito nei risultati di ricerca di Google. Ti consigliamo di rinnegare i backlink solo se ritieni che sia presente un numero considerevole di link contenenti spam, artificiali o di bassa qualità che rimandano al tuo sito e se sei sicuro che i link ti stiano creando problemi.
Bisogna preparare un file txt con l’elenco dei link da rifiutare che poi sarà caricato nel pannello dei disavow.

su questa pagina sono contenute (in inglese) le istruzioni su come preparare il file.